Chi siamo

La Fondazione Pro Musica e Arte Sacra, iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche della Prefettura di Roma al n. 162/2002 ai sensi del DPR 361/2000, è un ente morale senza scopo di lucro che ha come fini istituzionali la promozione della musica sacra ad altissimo livello ed il restauro di tesori di arte sacra.

A tal proposito, il suo statuto prevede che la Fondazione può svolgere le seguenti attività: organizzare concerti per la diffusione e la valorizzazione della musica sacra; organizzare mostre e rassegne di arte sacra; organizzare festival, concorsi, convegni, tavole rotonde, trasmissioni radio-televisive e ogni eventuale forma di diffusione della cultura, della musica e dell’arte sacra; organizzare corsi di formazione e perfezionamento di musica e arte sacra, l’attribuzione di premi e borse di studio in materia, promuovere in proposito l’effettuazione di studi e ricerche; redigere e diffondere pubblicazioni editoriali e discografiche idonee al raggiungimento delle sue finalità; cedere diritti televisivi, di immagini e registrazioni audiovisive in Italia e all’estero, delle manifestazioni da essa organizzate.

Sin dalla sua costituzione, datata 21 giugno 2002, la Fondazione organizza il Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra, evento musicale unico nel suo genere che ogni autunno si svolge nelle basiliche papali di Roma, con i Wiener Philharmoniker come orchestra in residence. Negli anni, la manifestazione ha riscosso sempre maggiore successo tra pubblico e critica, proponendo un connubio spiritualmente stimolante tra musica di altissimo livello e splendidi luoghi sacri.

La Fondazione promuove inoltre vari concerti di musica sacra, conferisce il Premio Fondazione Pro Musica e Arte Sacra e organizza una serie di altri eventi culturali tra i quali la partecipazione dei suoi sostenitori ad eventi legati all’inaugurazione dei restauri che finanzia. La finalità di tutte queste attività è di poter destinare le proprie risorse finanziarie alla tutela, conservazione, promozione e valorizzazione dei beni culturali sacri che per la loro valenza storica fanno dell’Italia con Roma Capitale il paese più ammirato e visitato del mondo. Questo impegno si realizza soprattutto attraverso il sostegno economico ad importanti opere di restauro  di tesori d’arte sacra e di vari beni culturali di grande importanza per la diffusione della musica sacra, ma anche nel sostegno a vari altri progetti.