GRANDE SUCCESSO PER IL XIII FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA E ARTE SACRA 2014

Grande successo di pubblico e di critica per la tredicesima edizione del FESTIVAL INTERNAZIONELE DI MUSICA E ARTE SACRA che ha avuto luogo a Roma e in Vaticano dal 22 al 29 ottobre 2014.

In una nota ufficiale il Fondatore e Presidente Generale della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra il Dr. Hans-Albert Courtial ha sostenuto: “Il Festival 2014 è stato un successo senza precedenti: vi hanno preso parte circa 1000 tra professori d’orchestra e coristi, 26 solisti, 8 direttori d’orchestra e maestri del coro provenienti da molti angoli del mondo e precisamente da Giappone, Stati Uniti d’America, Germania, Austria, Tatarstan, Stato della Città del Vaticano e Italia.

Nelle otto serate del Festival sono state eseguite tre le più importanti pagine della letteratura musicale quali  l‘Oratorium “Saul” di Georg Friedrich Händel, l‘Oratorium “Lazarus” di Franz Schubert, la Messa in fa-minore e il “Te Deum”  di Anton Bruckner, Ein deutsches Requiem di Johannes Brahms, la Misa Azteca di Joseph Julian  Gonzalez, il Requiem di Mark Hayes, la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, la Misa Prima Pontificalis di Lorenzo Perosi e Jubilate Deo – Mottetti Sacri per Cori nello specchio delle culture musicali.

Il pubblico ha mostrato grande apprezzamento per questa edizione del Festival: oltre 11.000 persone provenienti da Germania, Svizzera, Austria, dal Principato del Liechtenstein, dalla Francia, dal Giappone, dagli Stati Uniti d’America, dalla Russia, dalla Danimarca, dalla Spagna, dallo Stato della Città del Vaticano hanno assistito ai numerosi concerti nella straordinaria cornice delle Basiliche Papali e delle Basiliche di Roma”.

L’appuntamento musicale più atteso della Capitale è stato il concerto dei Wiener Philharmoniker,  orchestra in residence del Festival  sin dalla prima edizione, con i Wiener Singverein, diretti dal M° Ingo Metzmacher e con un cast di voci internazionali (l’evento si è svolto il 23 ottobre 2014 alle ore 21.00 presso la Basilica Papale di San Paolo fuori le mura), con la rara esecuzione dell’oratorio Lazarus, partitura incompiuta, di Franz Schubert fra le più toccanti della sua produzione sacra.

Un altro momento particolarmente toccante è stato il concerto privato riservato ai sostenitori della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra eseguito dal Coro della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, diretto dal M° Massimo Palombella, nella splendida cornice della Cappella Corsini nella Basilica Papale di San Giovanni in Laterano il 28 ottobre 2014.

La Fondazione Pro Musica e Arte Sacra ha da quest’anno anche un suo inno e precisamente l’ INNO ALLA FEDE per  oboe e archi del Maestro e Compositore Andrea Morricone. Il brano è stato eseguito domenica 26 ottobre 2014  ad apertura del concerto nella Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura dall’Orchestra giapponese dell’IlluminArt Philharmonic Orchestra, diretta  dal   M° Tomomi Nishimoto prima dell’esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi.

Questa edizione del Festival ha contribuito ad una vera elevazione spirituale e favorito anche incontri ecumenici,  partecipando al Festival realtà musicali della Germania protestante (Kantorei Schlosskirche Weilburg e Capella Weilburgensis) e dei cristiani ortodossi provenienti dal Tatarstan (Coro e Orchestra del Conservatorio Statale  di Kazan).

Inoltre, ha preso parte al Festival, anche il Coro e l’Orchestra giapponese dell’IlluminArt Philharmonic. Prendendo parte al Festival il Coro e l’Orchestra giapponese dell’IlluminArt Philharmonic hanno partecipato coristi e orchestrali di diverse professioni religiose rappresentative della realtà religiosa dello Stato Nipponico dando vita anche al dialogo interreligioso tra cristiani e le religioni che convivono in Giappone.

 

La Fondazione Pro Musica e Arte Sacra ha altresì conferito giovedì 23 ottobre 2014 alle ore 12, nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, il Premio Fondazione Pro Musica e Arte Sacra 2014 a importanti personalità che, in qualità di artisti, sostenitori, benefattori o mecenati, hanno contribuito alla cultura della musica e dell’arte sacra.

Hanno ricevuto il premio 2014:

  • Maestro Mons. Pablo Colino

Prefetto per la Musica della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, per i suoi meriti a favore della musica sacra in Vaticano e in tutto il mondo come docente e direttore artistico instancabile per più di 50 anni;

  • Prof. Dr. Dr. Herbert Batliner

Cavaliere di Gran Croce con Diamanti del Principato del Liechtenstein, in qualità di grande mecenate e sostenitore della musica sacra e dell’arte sacra;

  • Maestro Prof. Dr. Nikolaus Harnoncourt

Direttore d’orchestra austriaco, per i suoi meriti verso la musica sacra;

  • Maestro Tomomi Nishimoto

Direttore d’orchestra giapponese, per la sua determinazione nella riscoperta della tradizione dell’Orasho in Giappone quale canto derivante dal canto gregoriano, e per la sua ricerca su questi antichi canti cristiani.

Il Fondatore e Presidente Generale  Dr. Hans Albert Courtial ha così concluso: “E’ noto da sempre che la musica, in virtù del suo carattere trascendentale, è in grado di trasmettere esperienze spirituali più efficacemente delle parole e delle immagini: per questo è strettamente correlata alla fede e i riti religiosi sono da sempre accompagnati dalla musica. Per me è sempre una grande gioia contribuire a portare le persone ad ascoltare la musica sacra nei luoghi sacri anche attraverso il FESTIVAL INTERNAZIONALE DI MUSICA E ARTE SACRA”.

Un posto garantito ai concerti

In generale, l’ingresso ai concerti è libero e gratuito. Ai sostenitori e agli amici della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra verranno messi a disposizione dei settori riservati.

Se vuoi essere costantemente informato sui concerti e avere un posto sicuro, contribuendo così inoltre ad organizzare concerti di musica sacra e finanziare restauri d’arte sacra, sostieni la Fondazione con un contributo annuale a partire da 75 Euro!

Sostieni la Fondazione con versamento contributo online!

xiii