Presentato al Santo Padre Benedetto XVI il prospetto meridionale della Basilica Vaticana dopo il suo completo restauro, finanziato in parte dalla Fondazione Pro Musica e Arte Sacra

Il prospetto principale della Basilica di San Pietro, con il suo imponente aspetto conosciuto in tutto il mondo, è stato restaurato nell’Anno Santo 2000. Da allora la Fabbrica di San Pietro ha promosso il restauro del prospetto sud della Basilica Vaticana il quale, con i suoi quasi 14.000 metri quadri, possiede una superficie più che doppia. I lavori di restauro erano urgenti in quanto fratturazioni e infiltrazioni d’acqua rischiano di causare il distacco di elementi e danni all’interno della Basilica.

Il primo e secondo lotto dei lavori di restauro delle facciate laterali, iniziati nel 2007, riguardavano l’impianto secentesco aggiunto dal Maderno al manufatto centrale a croce greca della Basilica, progettato nel Cinquecento da Michelangelo. Il terzo lotto dei lavori, che riguardava proprio questa parte più antica della Basilica realizzata personalmente da Michelangelo, e sul quale erano concentrate le attenzioni della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra sin dal 2010, è interessante anche per il fatto che contiene l’ingresso in Basilica denominato, “Porta della Preghiera”, attraverso la quale il Santo Padre, Capi di Stato e il Corpo Diplomatico entrano in Basilica per le celebrazioni.

Mercoledì 13 giugno 2012 i lavori sono stati presentati al Santo Padre Benedetto XVI, prima dell’udienza generale, da Sua Eminenza il Cardinale Arciprete Angelo Comastri, Vicario Generale del Santo Padre per la Città del Vaticano e Presidente della Fabbrica di San Pietro, accompagnato dal Delegato Monsignor Vittorio Lanzani. Erano presenti quanti hanno partecipato ai lavori e i benefattori che hanno sostenuto l’iniziativa, tra i quali il Sen. Dr. h.c. mult. Hans-Albert Courtial, Fondatore e Presidente Generale della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra con un gruppo d’importanti sostenitori provenienti dalla Germania, dall’Austria, dalla Svizzera e dallo Sri Lanka.

Dopo l’incontro con il Papa la Fondazione Pro Musica e Arte Sacra ha offerto un pranzo nella Sala del Consiglio di Palazzo Cardinal Cesi, in onore dei sostenitori che hanno permesso la realizzazione dei restauri del terzo lotto, alla presenza di Sua Eminenza Cardinal Francesco Marchisano, Presidente emerito della Pontificia Commissione dei Beni Culturali della Chiesa e Arciprete emerito della Basilica di San Pietro, membro nel comitato d’onore della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra.

Un posto garantito ai concerti

In generale, l’ingresso ai concerti è libero e gratuito. Ai sostenitori e agli amici della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra verranno messi a disposizione dei settori riservati.

Se vuoi essere costantemente informato sui concerti e avere un posto sicuro, contribuendo così inoltre ad organizzare concerti di musica sacra e finanziare restauri d’arte sacra, sostieni la Fondazione con un contributo annuale a partire da 75 Euro!

Sostieni la Fondazione con versamento contributo online!

xiii